Raggio: Chiuso
Raggio:
km Set radius for geolocation
Cerca

La nuova vittima del lavoro a Mazara. Indagini in corso per capire la dinamica dei fatti

 Indagini in corso a Mazara del Vallo per capire la dinamica dell’ennesimo, mortale, incidente sul lavoro.

Come abbiamo raccontato ieri, l’incidente è avvenuto  intorno alle 11.30 al rifornimento del quartiere “Mazara 2” a Mazara del Vallo. Vittima Petrov Plamen Zdravev di 38 anni, di nazionalità bulgara, operaio di una ditta di Ancona che stava lavorando per la realizzazione di un impianto di metano per le auto. E’  rimasto schiacciato da alcune pesanti bombole. Lievemente ferito è invece rimasto un altro operaio di Palermo, L.G. di 42 anni.

Gli operai  stavano sistemando il blocco di bombole, queste all’improvviso si sono sganciate, finendo addosso al trentottenne e ferendo il compagno vicino. La tragedia si è consumata sotto gli occhi dei colleghi che erano presenti e che hanno cercato di aiutarlo. Sul posto è arrivata subito l’ambulanza del 118 che lo ha soccorso e trasportato al pronto soccorso dell’ospedale “Paolo Borsellino” di Marsala. L’uomo era vigile e parlava ma poi le sue condizioni si sono aggravate. L’operaio è morto in ospedale a seguito delle gravi ferite e delle lesioni interne riportate.

 Sulla vicenda indaga la Polizia.  La salma si trova all’obitorio dell’ospedale di Marsala a disposizione del magistrato di turno che ha aperto un inchiesta per capire cosa sia successo realmente. Nelle prossime ore saranno sentiti i testimoni presenti che hanno assistito alla tragedia. 


TP24: il territorio in diretta