Raggio: Chiuso
Raggio:
km Set radius for geolocation
Cerca

Marsala. La storia, il vino, l’arte

Marsala. La storia, il vino, l’arte

Racchiuso nel perimetro della città medievale, il centro storico di Marsala raggruppa le maggiori strutture storiche e culturali della città. Nel corso dei secoli la città è stata popolata da diverse genti, che hanno lasciato, nell’architettura, il loro segno distinguibile ancora oggi. Marsala è anche conosciuta come la città dalle cento chiese. Molte di queste sorgono nel centro storico della città. Un mosaico fatto di edifici storici, architetture barocche, bastioni spagnoli. Tra i maggiori luoghi d’interesse troviamo le porte storiche: Porta Nuova e Porta Garibaldi. Arcate che costituivano l’ingresso alla città. Dove è possibile trovare le antiche chiese. Chiesa del Purgatorio, nell’affascinante omonima piazzetta. La Chiesa Madre, che si affaccia sulla piazza principale della città: Piazza della Repubblica (o comunemente chiamata Piazza Loggia). Contornata inoltre da palazzine dell’ottocento e dal Palazzo VII Aprile, sede oggi del consiglio comunale. La via Garibaldi, che porta al quartiere spagnolo, sede oggi degli uffici comunali. La via principale del centro storico di Marsala è via XI Maggio che, come via Garibaldi e molte stradine del centro storico, è completamente lastricata. Il Complesso monumentale San Pietro, sorge sul cinquecentesco Monastero delle suore Benedettine che ospita la biblioteca comunale ed il museo civico di Marsala, con numerosi cimeli dell’epopea garibaldina.
Il Convento del Carmine, risale al 1155, è il più antico di Marsala, sede dell’Ente Mostra di Pittura Contemporanea, dove vengono esposte numerose opere. Marsala ospita una serie di arazzi fiamminghi che raffigurano la Guerra Giudaica; l’esposizione è allestita in uno spazio del centro storico, il Museo degli Arazzi, sito a ridosso della Chiesa Madre. Il Teatro Comunale Eliodoro Sollima è tra i più antichi d’Europoa, la sua storia inizia l’11 maggio 1807. Ospita quasi trecento posti a sedere, tre ordini di palchi, platea e loggione.
Il centro storico di Marsala, oltre ad essere un polmone di arte e cultura, respira di tipicità con varie enoteche, locali, negozi di prodotti tipici. Inoltre, la concentrazione di negozi lo hanno portato ad essere definito un Centro Commerciale Naturale. Le vie del centro storico di Marsala, sono le vie dello shopping.
La città si affaccia sulla punta estrema della Sicilia occidentale: Capo Boeo, una scogliera che si affaccia sul Mediterraneo. A pochi passi da lì, nel lungomare, il Museo Archeologico Baglio Anselmi. Ospita la Nave Punica, ed è l’ingresso di una vasta area archeologica, con reperti dell’antica Lilybeo e la Domus. E ancora la Chiesa di San Giovanni, che risale alla metà del XVI secolo, e custodisce nel suo sotterraneo una grotta nella quale, come narra la leggenda, la Sibilla Lilybe pronunciava i suoi vaticini.
Una forte tradizione enogastronomica ha reso famosa Marsala e il suo vino in tutto il mondo. I vigneti e gli stabilimenti vinicoli sono punto di forza della città. E’ possibile visitare diverse cantine. La storica Cantina Florio, le Cantine Pellegrino, Donnafugata.
Una città territorio, che si estende per chilometri con le sue borgate e i suoi vigneti. Un miscuglio di colori e tradizioni culturali e popolari. Ogni anno le manifestazioni Garibaldine, la Festa di San Giovanni, i riti della Settimana Santa sono momenti di forte tradizione che attraggono numerosi visitatori. Ma Marsala è anche una città piena di vita, con i locali e le enoteche del centro storico. Le spiagge poi, che si estendono per chilometri, sono prese d’assalto ogni anno da migliaia di turisti.